Parrocchia di San Verano


6 “Vi erano là sei giare di pietra, contenenti ciascuna due o tre barili”.

Cerano 6 giare= ritorna il numero 6 cioè la massima imperfezione. “di pietra”: cioè fredde, dure. Una umanità che non è inzuppata dall’amore che vita è?

Dobbiamo fare l’esperienza dell’amore per sbocciare. Il vangelo è scritto per entrare in questa festa.

A questa festa viene a mancare il vino. Chiediamoci: che senso ha una festa di nozze senza il vino?

Il vino rallegra, da senso… . Il vino è vita! Fuori di metafora è l’amore!

Certo, vive anche chi non ama, ma vuoi mettere a confronto una vita piena di amore? Quanti matrimoni ci sono senza il vino della festa?

Il vino potrebbe anche mancare e si vive lo stesso, ma ha senso? Senza amore non si può vivere! L’amore è quella forza in grado di superare anche i momenti più bui.

“le giare erano lì per la purificazione dei Giudei”. Per dirci che neppure la religione può donarci la gioia, può farci sbocciare, solo l’amore. Non è il compiere la legge che ci fa entrare nella festa. Non è l’osservanza dei 10 comandamenti. Nessuna religione ci umanizza, ma solo l’esperienza dell’amore.

“erano vuote” e Gesù dice: “riempitele d’acqua”.

Cosa c’è di più semplice in natura dell’acqua?

A noi giare vuote Gesù dice: riempiti di acqua, fai cioè esperienza dell’amore per quello che sei, dai ascolto ai tuoi desideri profondi, comincia a vivere, non rinunciare all’umano che è in te…inizia dall’acqua e la trasformazione già avviene!

Dio non cambia la nostra vita, ma la TRASFORMA. Trasforma la nostra umanità, con ciò che siamo. Non preoccuparti se sei una ‘grande’ o un ‘piccola’ persona. Riempi il tuo ditale o la tua damigiana, importante è che la tua misura sia piena; Dio la trasformerà in vino per la festa.

“Gesù manifestò la sua Gloria”. Qual è la gloria di Dio? San Ireneo diceva: l’uomo vivente! L’uomo che vive, che fa festa, che rinasce perché fa esperienza dell’amore.

“Con questo segno” (non miracolo). SEGNO = indicatore di una realtà oltre, rimanda a qualcosa di più grande. Se col dito ti indico la luna, non ti fermare a guardare il dito!!!

Con questo segno Gesù vuole guarirci dalle frustrazioni, dalle paure, dalle angosce e manie religiose.



Pag. Precedente   -   Pag. Seguente


Omilie Pag 2