Parrocchia di San Verano


Stare alla destra e la sinistra, per questi due, significa qualcosa di totalmente opposto a quello che intende Gesù.

Infatti nel momento critico, cioè sulla croce, a destra e a sinistra ci saranno i due malfattori, come Giacomo e Giovanni chiedono e sono identici.

Anche i due ladroni sulla croce volevano diventare grandi e prendere il posto dell’imperatore. Barabba infatti era un sovversivo che voleva capovolgere la sorte e diventare capo.

Ciò significa che questo desiderio è duro da essere sradicato e vediamo che Gesù avrà un solo modo per farlo: manifestare la sua gloria donando la vita e quindi non ci sarà più possibilità di confondere la sua gloria con quella che cerchiamo noi.

(In ebraico la parola gloria, è del nome di Dio, che vuol dire peso - consistenza. S. Paolo distingue poi la gloria dalla vana gloria, cioè l’inconsistenza, il peso vuoto, il nulla; invece la gloria piena è dar la vita, non toglierla e quella sarà la gloria del Signore).

La falsa idea di gloria, di felicità è quella che causa le guerre, le ingiustizie, che guasta tutte le relazioni, comprese quelle familiari, e impedisce in fondo di accettare la nostra verità profonda che è quella di imparare a donare la vita.

“Gli altri dieci cominciarono a indignarsi con Giacomo e Giovanni”. Perché si indignano? Perché li hanno preceduti!

La richiesta dei due scatena l’invidia e la gelosia degli altri dieci che semplicemente hanno espresso quello che volevano tutti gli altri.

Infatti poco dopo, nel vangelo ritorna questo problema tra i discepoli quando Gesù chiede “Di cosa state discutendo?” Discutevano su chi fosse il più grande! (cfr. Mc. 9,30)

“Voi sapete che coloro i quali sono considerati i governanti delle nazioni dominano su di esse e i loro capi le opprimono. Tra voi però non è così.”

Quelli che sono a capo delle nazioni siamo noi che li scegliamo. E questi dominano e opprimono.

È una critica radicale a quello che è la struttura egoista del mondo.

Gesù, con queste parole, smaschera la gloria che stanno cercando gli apostoli: “non così è tra voi!

Come a dire che all’interno della comunità cristiana non può essere così!

Gesù raccoglie il desiderio di chi vuol diventare grande, di chi vuol essere il primo, ma lo orienta. Vuoi essere il primo? Inizia a servire. È il richiamo alla fraternità.

“E infatti il Figlio dell’uomo non è venuto a essere servito, ma a servire, e a dare la sua vita in riscatto per molti.

Gesù, parlando di sé dice questa è la gloria. Gesù non è ha altra.


Pag. Precedente   -   Pag. Seguente

Omilie Pag 2